Rito del Matrimonio   |   Liturgia   |   Catechesi   |   Itinerari di preparaz. al Matrimonio   |

schema 1   |   schema 2   |   schema 4   |   schema 5

 

IL  RITO  DEL  MATRIMONIO

 

LITURGIA  DELLA  PAROLA

 

 

schema  3

 

Dal libro del Genesi

Gen. 2,18-24

I due saranno una carne sola

 

Poi il Signore Dio disse: «Non è bene che l`uomo sia solo: gli voglio fare un aiuto che gli sia simile». Allora il Signore Dio plasmò dal suolo ogni sorta di bestie selvatiche e tutti gli uccelli del cielo e li condusse all'uomo, per vedere come li avrebbe chiamati: in qualunque modo l`uomo avesse chiamato ognuno degli esseri viventi, quello doveva essere il suo nome. Così l`uomo impose nomi a tutto il bestiame, a tutti gli uccelli del cielo e a tutte le bestie selvatiche, ma l`uomo non trovò un aiuto che gli fosse simile. Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull`uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e rinchiuse la carne al suo posto. Il Signore Dio plasmò con la costola, che aveva tolta all`uomo, una donna e la condusse all`uomo. Allora l`uomo disse:

«Questa volta essa

è carne dalla mia carne e osso dalle mie ossa.

La si chiamerà donna perché dall`uomo è stata tolta».

Per questo l`uomo abbandonerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una sola carne.

 

Parola di Dio.

 

Salmo Responsoriale

Dal Salmo 148

 

R.   Lodiamo insieme il Signore: sia benedetto il suo nome.

 

Lodate il Signore dai cieli,

lodatelo nell'alto dei cieli.

Lodatelo, voi tutti, suoi angeli,

lodatelo, voi tutte, sue schiere.   R.  

 

Lodatelo, sole e luna,

lodatelo, voi tutte, fulgide stelle.

Lodatelo, cieli dei cieli,

voi acque al di sopra dei cieli.   R.

 

Lodate il Signore dalla terra,

monti e voi tutte, colline,

alberi da frutto e tutti voi, cedri,

voi fiere e tutte le bestie,

rettili e uccelli alati.   R.

                                                                .

I re della terra e i popoli tutti,

i governanti e i giudici della terra,

i giovani e le fanciulle,

i vecchi insieme ai bambini

lodino il nome del Signore:

perché solo il suo nome è sublime.   R.  

 

La sua gloria risplende sulla terra e nei cieli.

Egli ha sollevato la potenza del suo popolo.

È canto di lode per tutti i suoi fedeli,

per i figli di Israele, popolo che egli ama.              R.

 

 

Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesini

1,15-23

Il Padre illumini i vostri occhi per farvi comprenderea quale speranza vi ha chiamati.

 

Fratelli, avendo avuto notizia della vostra fede nel Signore Ge­sù e dell'amore che avete verso tutti i santi, non cesso di ren­dere grazie per voi, ricordandovi nelle mie preghiere, perché il Dio del Signore nostro Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione per una più profonda conoscenza di lui.

Possa egli davvero illuminare gli occhi della vostra mente per farvi comprendere a quale speranza vi ha chiamati, quale teso­ro di gloria racchiude la sua eredità fra i santi e qual è la straordinaria grandezza della sua potenza verso di noi credenti secondo l'efficacia della sua forza che egli manifestò in Cristo, quando lo risuscitò dai morti e lo fece sedere alla sua destra nei cieli, al di sopra di ogni principato e autorità, di ogni po­tenza e dominazione e di ogni altro nome che si possa nomina­re non solo nel secolo presente ma anche in quello futuro.

Tutto infatti ha sottomesso ai suoi piedi e lo ha costituito su tutte le cose a capo della Chiesa, la quale è il suo corpo, la pie­nezza di colui che si realizza interamente in tutte le cose.

 

Parola di Dio.

 

Canto al Vangelo

Cf Mt 5, 9

 

R.  Alleluia, alleluia.

Beati quelli che portano pace: saranno chiamati figli di Dio.

R.  Alleluia.

 

X   Dal Vangelo secondo Matteo

5,1-16

Risplenda la vostra luce su tutti quelli che entrano nella vostra casa.

 

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù sali sulla montagna e, messosi a sedere, gli si avvicinarono i suoi discepoli. Prenden­do allora la parola, li ammaestrava dicendo:

«Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.

Beati gli afflitti, perché saranno consolati.

Beati i miti, perché erediteranno la terra.

Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.

Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.

Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.

Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.

Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.

Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, men­tendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli.

Così infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi.

Voi siete il sale della terra; ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà rendere salato? A null'altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini.

Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per met­terla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli».

 

Parola del Signore.